Seo Guru

I social media possono aiutare la SEO?


Da tempo si dibatte se i Social Media siano in grado di influenzare la SEO e dunque i fattori di ranking e il posizionamento di un sito web all’interno di un motore di ricerca. In realtà la discussione va avanti perché non esiste una risposta definitiva. Google è sempre stato un po’ contraddittorio nelle sue affermazioni. Tanto che per molto tempo si era convinti che sì, i risultati dei social influenzassero il posizionamento dei siti web. La smentita definitiva è arrivata però nel 2014. Purtroppo la complessità dell’algoritmo di Google non permette di conoscere alla perfezione come funzioni, è per questo che ci si affida sempre alla dichiarazioni della casa madre. Le ultime dichiarazioni, del 2014, affermano che le metriche di like e follower, fondamentali per i social, non hanno un impatto sul ranking e non aggiungono in automatico valore al sito web a cui fanno riferimento.

Ecco perché in molti affermano con una certa sicurezza che i social non sono direttamente responsabili e non influiscono sulla qualità di un sito o sulla SEO. Ma il fulcro della questione sta proprio nella parola direttamente. Se è vero, come affermato da Google, che quelli dei social non sono dati presi in considerazione per il ranking, è anche vero che indirettamente questi dati possono impattare sull’ottimizzazione di un sito e dunque sulla SEO e avere un certo peso sui fattori di ranking. Questo perché l’internet è tutto collegato, e inevitabilmente la parte social, in grado di influenzare milioni di follower, non può non andare ad influire sul traffico delle pagine web.

Chi si occupa di pianificare strategie di marketing non può non tenere conto di questo fattore. Se nelle discipline militari una guerra su più fronti è sempre sconsigliata, qui, al contrario l’interconnessione tra i diversi spazi digitali presenti nella rete, fa in modo che i diversi elementi siano strettamente collegati tra di loro e si influenzino a vicenda. E’ innegabile che un profilo social con numerosi follower, sia in grado di portare molto traffico al proprio sito web di riferimento.

Seo e Social Media - Seo Guru

La certezza che abbiamo, dunque, è che le performance social non rientrano tra i fattori presi in considerazione da Google per giudicare un sito web in fatto di autorevolezza e qualità. Ma è innegabile, che chi ha successo nei social, lo può sfruttare per aumentare le performance del proprio sito e dunque per soddisfare i parametri utilizzati da Google. Visto che la SEO utilizza questi stessi parametri per guadagnare il miglior posizionamento in SERP possibile, possiamo concludere che i social possono essere molto utili alla SEO. Ecco come.

  • I social portano traffico e il traffico è sempre stato uno dei fattori di ranking principali. I social sono dei catalizzatori di traffico molto potenti, sono in grado di smuovere una grande quantità di persone e dare un’ampia visibilità ad un sito web. Sono un ottimo strumento per attrarre un numero sempre maggiore di visitatori. Funzionano talmente bene in questo senso, a patto di avere dei profili curati e seguiti, che possono essere in alcuni casi più efficaci del motore di ricerca stesso.
  • I social aiutano a rendere visibili i contenuti presenti in un sito web. La condivisione è il cuore di queste piattaforme e questo aumenta notevolmente la possibilità che un contenuto di qualità venga condiviso. Come un tam tam, da un profilo all’altro il contenuto verrà pubblicato più e più volte. Più persone condividono, più aumenteranno i visitatori al sito. Per questo è importante creare contenuti di qualità all’interno del proprio sito che possono essere anche facilmente condivisibili.
  • La condivisione sui social aumenta la possibilità di generare backlink. Anche i backlink sono un elemento fondamentale per la SEO e contribuiscono ad accrescere l’autorevolezza di un sito e questo piace tanto a Google. Ogni volta che il contenuto di un sito viene linkato in un altro sito, ne aumenta il valore e l’autorevolezza. Più i contenuti vengono condivisi, maggiore sarà la possibilità di ricevere backlink.
  • I profili social appaiono nei motori di ricerca e anche loro vengono posizionati da Google. Chi cerca il nome di un brand, troverà anche il suo profilo social. Anche in questo caso la presenza nei social aiuta la SEO e la visibilità del brand. Per questo motivo è molto importante curare le pagine social, che aiuteranno gli utenti a farsi una idea migliore sul brand e sui suoi valori. Delle pagine social curate contribuiscono ad accrescere il rapporto di fiducia che si instaura tra il brand e il suo audience, accrescendo la positività della web reputation.
  • I social, inoltre, sono molto importanti per la SEO locale. Diventa quindi fondamentale condividere anche qui tutte quelle informazioni che possono permettere di raggiungere fisicamente il nostro business. Indirizzo, numero di telefono etc… Non solo, alcuni social danno l’opportunità di geolocalizzarsi e questo aumenta le possibilità di raggiunge più audience locale.

La risposta alla domanda i social media possono aiutare la SEO è, dunque, sì! Anche se indirettamente, i social possono influenzare l’ottimizzazione di un sito web. Non saranno i numeri ottenuti sui social ad aumentare l’autorevolezza di un sito web, ma sicuramente sono correlati ai fattori di ranking. sito web e profili social sono due strumenti complementari tra di loro e possono essere un utile alleato per coadiuvare tutte le strategie SEO messe in atto.



Aggiungi un commento